LETTERA AL MINISTRO BALDUZZI

Presentiamo la lettera scritta dal Presidente del Co.N.A.P.S. al Ministro della Salute in merito all'istituzione degli albi professionali.

AIDI – AIFI – AITA – AITeP – AITN – AITNE - AITO - AITeRP– AMPI – ANAP – ANDID – ANEP – ANPeC –
ANTEL, ASSIATEL, AITIC - ANTOI – ANUPI – AsNAS - FeNAAS – FIOTO – FITeLaB – FLI - UNID - UNPISI
Co.N.A.P.S.
Via Pinerolo, 3 – 00182 Roma
Tel. 06.77201020 Fax 06.94810283
E-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. - Sito web: www.conaps.it


Al Ministro della Salute
Prof. Renato Balduzzi
Egregio Sig. Ministro Balduzzi,
Abbiamo atteso due anni, sperando che il ddl 1142, che istituisce gli Albi delle 22 professioni sanitarie non ordinate riuscisse a completare il suo iter  procedurale. Priorità e ragioni di altro genere lo hanno sempre ostacolato e derubricato, nonostante l’approvazione in XII Commissione del Senato, presieduta dal Sen. Tomassini che ne ha sempre sostenuto la necessità e l’urgenza.
Ormai l’agenda parlamentare è così fitta che non si riuscirebbe, malgrado le buone intenzioni ed i buoni propositi, a soddisfare i tempi tecnici per una rapida approvazione, in entrambi i rami del Parlamento.
Per questo motivo abbiamo colto con fermento e speranza l’arrivo del Decreto 158 recante “Disposizioni urgenti per promuovere lo sviluppo del Paese mediante un più alto livello di tutela della salute” ed abbiamo auspicato che potesse riassumere e completare le questioni urgenti ed ancora aperte nel
panorama sanitario.


Egregio Sig. Ministro,
per ben due volte nelle passate legislature il Parlamento, con largo consenso, ha dato delega al Governo per completare l’assetto ordinistico delle professioni sanitarie; in questa legislatura la Commissione Igiene e Sanità del Senato ha ribadito all’unanimità questa necessità; durante l’iter di conversione del Decreto Legge 158 in esame sono stati presentati emendamenti in tal senso.
Tocca a Lei ora, Signor Ministro, coerentemente con le Sue dichiarazioni pubbliche, completare una riforma che è una necessità per il Sistema sanitario e per i Cittadini di questo Paese.
Il Presidente del Co.N.A.P.S.
dott. Antonio Bortone